Ambra Angiolini: 'Deformata dalla bulimia, non ero rifatta, erano i succhi gastrici'

Ambra Angiolini: 'Deformata dalla bulimia, non ero rifatta, erano i succhi gastrici'

Ambra Angiolini parla della BULIMIA, il disturbo alimentare di cui ha sofferto e che descrive minuziosamente nel suo libro appena uscito, “InFame”. A Le Iene, che manderanno in onda la sua intervista nella puntata di stasera, 19 novembre, confessa: “Ero DEFORMATA dalla BULIMIA, non ero rifatta, erano i succhi gastrici”. [Ambra Angiolini: ‘Deformata dalla bulimia, non ero rifatta, erano i succhi gastrici’]Ambra Angiolini: ‘Deformata dalla bulimia, non ero rifatta, erano i succhi gastrici’ L’attrice 43enne è scarna e lapidaria nel parlare di una nemico che alla fine è riuscita a mettere all’angolo. “Con la BULIMIA ci si deforma. Mi dicevano ‘rifattona’, ma in realtà non ero rifatta, ero piena di succhi gastrici impazziti”, rivela senza giri di parole.

“La prima volta avevo 15 anni. Avevo preso spunto da un film, aveva a che fare con questa modella che mangiava nervosamente delle cose e poi inspiegabilmente andava dritta in un bagno e vomitava. Io me la sono ricordata quando la mia testa ha avuto bisogno di un modo per cominciare”, racconta Ambra. L’attrice 43enne parla del disturbo alimentare di cui ha sofferto Poi dice la sua sul disturbo, di cui soffrono tante ragazze, e la causa che lo genera. “Non c’entra niente la bellezza, poi qualcuno ha deciso che era la malattia di chi voleva essere magra. Posso dire che è una stron*ata?”. Con il tempo e la consapevolezza di se stessa, la Angiolini è riuscita a superare il grave problema, ma è consapevole che da questo disturbo, con pure dall’anoressia, non si guarisce mai e bisogna stare sempre molto attenti. “Non mi frega più, cioè non prenderà mai più il sopravvento. Ma io so che c’è”, sottolinea sicura. 

Fonte: http://feedproxy.google.com/~r/gossipnews/news/~3/Y4pmzXOk5HU/ambra-angiolini-deformata-bulimia-news.html

Nancy
Nancy Non esistono per me storie ed emozioni che non possono essere narrate, o volti, i cui profili, non possono essere fedelmente tracciati.
Valutazione: