Iva Zanicchi lascia l'ospedale e si commuove: le immagini

Iva Zanicchi lascia l'ospedale e si commuove: le immagini

Iva Zanicchi LASCIA l’OSPEDALE e si commuove. La cantante 80enne dopo il ricovero per Covid era sembrata in precarie condizioni fisiche, per fortuna è andato tutto bene. In un video condiviso l’artista si fa vedere in piedi, attorniata da tutti i medici e gli infermieri che l’hanno curata nella struttura sanitaria di Vimercate dove era ricoverata: le IMMAGINI la mostrano, seppur ancora molto affaticata, felice e positiva per il ritorno a casa. [Iva Zanicchi lascia l’ospedale e si commuove: le immagini]Iva Zanicchi lascia l’ospedale e si commuove: le immagini Ha sempre aggiornato i fan dopo che la notizia della sua positività al Coronavirus è diventata di dominio pubblico. I primi giorni IVA ZANICCHI sembrava essere asintomatica, poi il peggioramento e il ricovero in ospedale per la febbre e l’insorgere di una polmonite bilaterale. Fortemente preoccupata, aveva ringraziato tutti per il sostegno. Impaurita, non aveva avuto problemi a mostrarsi per ben due volte con la cannula nasale per l’ossigeno, la voce rotta e affaticata.

Ora Iva sta meglio ed è stata dimessa. “Vado a casa - scrive la Zanicchi - volevo ringraziare loro, perché non sono solo eroi, sono PROFESSIONISTI. Fanno dei grandi sacrifici e non si fermano MAI! Vi auguro ogni bene!!!!  E grazie anche a tutti voi per i bellissimi messaggi che ho ricevuto in questi giorni. Fate attenzione, un bacio”. La cantante dopo il ricovero per il Covid torna finalmente a casa Nella clip in cui è in piedi vicino i medici Iva dice: “Io sono qui con tutti con tutti questi ragazzi meravigliosi, sono bravissimi, stanno qui otto ore senza fare pipì. Io vi ringrazio, finalmente torno a casa, sono commossa”. Con grande affetto gli specialisti del reparto applaudono la cantante, che ha verso di loro una riconoscenza infinita.

Fonte: http://feedproxy.google.com/~r/gossipnews/news/~3/2KF4mvERvz0/iva-zanicchi-lascia-ospedale-immagini-news.html

Nancy
Nancy Non esistono per me storie ed emozioni che non possono essere narrate, o volti, i cui profili, non possono essere fedelmente tracciati.
Valutazione: