Speranza e Nunzia smascherano il doppio gioco di Alberto a Temptation Island

Speranza e Nunzia smascherano il doppio gioco di Alberto a Temptation Island

SPERANZA e NUNZIA smascherano il DOPPIO GIOCO di ALBERTO a TEMPTATION ISLAND. Per la prima volta nella storia del reality l’incontro della coppia avviene un mese dopo con la presenza della tentatrice. La single è fondamentale: fa finalmente aprire gli occhi alla Capasso e sbugiarda davanti a tutti Maritato, che ne esce a testa bassa e con le ‘ossa rotte’. [Speranza e Nunzia smascherano il doppio gioco di Alberto a Temptation Island]Speranza e Nunzia smascherano il doppio gioco di Alberto a Temptation Island Prima, al falò di confronto, SPERANZA si fa addirittura lasciare da ALBERTO. Non è bastato il suo tradimento, sarebbe andata via con lui. “Ho fatto tutto questo indirettamente anche per te. Perché un rapporto così non rende infelice solo me, ma anche te. Ho conosciuto NUNZIA e ci sono state queste sensazioni positive che ho portato avanti. Lei mi ha fatto benissimo, io ho sbagliato e non lo nego. Sotto certi aspetti lei somiglia tanto a SPERANZA. A SPERANZA voglio un bene immenso, ma non sono più innamorato. Voglio uscire senza di lei perché voglio essere coerente con il mio percorso”, dice. Poi corre proprio dalla single, si baciano e si danno appuntamento a Napoli.

Non è tutto oro quel che luccica. All’incontro un mese dopo la fine di TEMPTATION, SPERANZA è sola e racconta di un ALBERTO ravveduto che vorrebbe tornare con lei e che non avrebbe più sentito NUNZIA una volta tornato a casa. Alessia Marcuzzi la mette in guardia e le dice che c’è una persona che deve raccontare una diversa versione dei fatti: è proprio la single. L’incontro della coppia un mese dopo con la presenza della tentatrice “Tutto quello che c’è stato tra me e ALBERTO è successo perché lo volevamo entrambi. Eravamo ripresi h 24: eravamo consapevoli che avresti visto tutto. Devo dirti che il bacio c’è stato sia prima del vostro falò che dopo quando ci siamo rincontrati. Ma ritornati a Napoli, ho avuto l’impressione che ci stesse prendendo in giro entrambe”, le spiega la tentatrice. Racconta di come lui l’abbia chiamata più volte, anche dal numero di uno dei suoi locali, e svela pure un loro incontro in cui c’è stato un altro bacio appassionato

SPERANZA è basita. Chiede ad Alessia di far entrare anche ALBERTO. La faccia di lui quando le vede entrambe è a dir poco sorpresa: sa che è arrivato a fine corsa. Dal confronto esce a pezzi: sorprendentemente le due donne fanno squadra contro di lui.

“Dal primo giorno che sono uscito sentivo una mancanza di SPERANZA”, dice ALBERTO. “Mi ha detto che le vuole bene ma non la ama, fa tutto questo perché deve salvare l’immagine dei locali”, ribatte NUNZIA. “Per me sei un uomo piccolo così”, gli sottolinea SPERANZA. Prima, al falà di confronto, la Capasso si era addirittura fatta lasciare da lui… La Marcuzzi gli chiede perché abbia fatto tutto questo, ALBERTO non chiarisce un comportamento così meschino. “Chi mi conosce sa che non è da me, ne pagherò le conseguenze, da lì sono uscito solo con una consapevolezza che è SPERANZA. Io ho sbagliato dentro il programma ma pure dopo”, replica. “Io ho capito che SPERANZA era tutto per me, ma quei 20 giorni sono stato bene con NUNZIA e volevo darle delle spiegazioni”, aggiunge. Una versione davvero poco credibile.

“Da quando è finito il programma mi ha chiamato ogni quattro giorni - dice NUNZIA - Io gli ho sempre detto che l’amante non l’avrei mai fatta. La verità è che tu dell’amore non hai capito un caz*o”. ALBERTO afferma di voler uscire con SPERANZA, che vorrebbe addirittura sposarla. “Sei un grande attore, lo fai solo per ripulirti”, gli precisa finalmente la fidanzata.

“Dopo 16 anni provo cose che non provavo più. Ho sbagliato mi prendo tutte le responsabilità e le conseguenze. Sono entrato pensando di non amarla e sono uscita che era tutto per me”, precisa ancora Maritato. Ma stavolta SPERANZA Capasso tira fuori gli artigli e lo manda via da solo. In un colpo solo ALBERTO le perde tutte e due.

Nancy
Nancy Non esistono per me storie ed emozioni che non possono essere narrate, o volti, i cui profili, non possono essere fedelmente tracciati.
Valutazione: