Belen incinta di quasi 8 mesi diventa ancora pi๠schiva del solito con i paparazzi: foto

Belen incinta di quasi 8 mesi diventa ancora pi๠schiva del solito con i paparazzi: foto

Belen, INCINTA di quasi 8 mesi della sua seconda bambina, Luna Marì, diventa ancora più SCHIVA del solito con i PAPARAZZI che l’attendono all’uscita del ristorante a Milano. Ha gli obiettivi puntati contro, sono tutti lì che vogliono scattarle FOTO, ma la showgirl 36enne si nasconde, nonostante sul social mostri orgogliosamente le sue forme e il suo pancione ormai esplosivo. [Belen incinta di quasi 8 mesi diventa ancora più schiva del solito con i paparazzi: foto]Belen incinta di quasi 8 mesi diventa ancora più schiva del solito con i paparazzi: foto Non li ha mai amati e adesso è infastidita maggiormente. La Rodriguez desidererebbe essere lasciata in pace, ma i fotografi fanno il loro mestiere e la seguono passo passo. L’argentina, pur di non essere immortalata, chiede e ottiene dal proprietario del ristorante di chiudere i portoni di accesso al locale.

Quanto ha finito di pranzare, BELEN si fa accompagnare in bagno e al ritorno di nasconde dietro un cameriere fino a raggiungere il suo tavolo. Esce dal ristorante solo dopo che la sua assistente e un’amica hanno chiamato l’autista per venirla a prendere. Velocemente si infila in macchina e via verso casa. La showgirl argentina non vorrebbe farsi fotografare e si nasconde Non è certo la prima volta che Belen Rodriguez rifugge i paparazzi. In passato è esplosa contro di loro in strada. Dopo uno degli sfoghi di cui si è resa protagonista, confessò: “Sono stata trascinata da un malessere che ho da parecchi anni ormai, che non riesco più a gestire, purtroppo non posso più accettare di essere pedinata 24 ore su 24 dai PAPARAZZI. E questo mi crea uno scompenso mentale, ed è per questo motivo che viaggio tanto, e cerco di stare lontana da casa”.

Fonte: http://feedproxy.google.com/~r/gossipnews/news/~3/S8nvRcl2fVQ/belen-incinta-schiva-paparazzi-foto-news.html

Nancy
Nancy Non esistono per me storie ed emozioni che non possono essere narrate, o volti, i cui profili, non possono essere fedelmente tracciati.
Valutazione: